CODECOMBAT - A fun way to start learning Python

Organized by:

IISS "G. Salvemini"

Happening at:

Via Macurano, 73031, Alessano, Lecce, ITA

From Monday, October 14, 2019 11:00 AM
to Monday, October 14, 2019 1:00 PM

Description:

Attraverso un simpatico gioco di ruolo a livelli sulla piattaforma CodeCombat, gli alunni del quarto anno dell'Istituto Tecnico Tecnologico (Indirizzo Informatica e Telecomunicazioni) verranno introdotti alla programmazione di Python, uno tra i linguaggi di programmazioni più diffusi e utilizzati al mondo.

This activity is for:

  • High school students

Main themes:

  • Playful coding activities

Tags:

Share the activity:

October 2019
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Nearby upcoming activities:

Finché...Se..Altrimenti...con Roby in 4A

Fri, Oct 4, 2019 9:00 AM

Attività ed esercizi in modalità unplugged tratti dal libro di testo e progettate da A. Bogliolo

Alla ricerca del tesoro

Mon, Oct 14, 2019 10:00 AM

Per la codeweek la scuola dell’Infanzia Sorelle Agazzi intende coinvolgere nelle attività programmate, oltre agli alunni di 5 anni, anche i genitori in un incontro conclusivo. Le attività proposte hanno l’obiettivo di avviare nel bambino lo sviluppo del pensiero computazionale senza l’utilizzo del computer, attraverso un approccio ludico che coinvolge la motricità. Prima di iniziare le attività programmate, si lavorerà sul riconoscimento dei concetti destra e sinistra. Dopo aver lavorato sulla lateralità con dei braccialetti di diverso colore (rosso per la sinistra e verde per la destra), i bambini, per esercitarsi, svolgeranno dei percorsi, nel salone, seguendo le indicazioni date dalle maestre. Nella seconda fase i bambini inventeranno con le maestre una storia dal titolo: “Alla Ricerca Del Tesoro”. LA STORIA: “Alla Ricerca Del Tesoro”. Nella prima fase di lavoro le insegnanti proporranno ai bambini di inventare la storia di un sottomarino alla ricerca di un tesoro, nascosto infondo al mare. Il sottomarino per arrivare al forziere, deve evitare le rocce e dei mostri marini. ATTIVITÀ: Una volta ideata la storia, gli allievi hanno disegneranno e dipingeranno un sottomarino abbastanza grande da essere indossato, con un oblò, gli ostacoli che inconterà durante la ricerca e i cartoncini delle frecce, indicanti avanti, destra, sinistra. Sul reticolato gli allievi sceglieranno il punto di partenza del percorso del sottomarino, posizioneranno i tre ostacoli (rocce e mostri marini) e il punto di arrivo (Il forziere del tesoro). La posizione dei punti varierà ogni volta che si ricomincia il gioco in modo che il percorso sia sempre diverso. Un bambino, a turno, indosserà il sottomarino e si affaccierà dall’oblò, Posizionandosi sul punto di partenza proverà ad effettuare il percorso, seguendo le istruzioni date da un compagno-guida. Il compito della guida sarà condurre il sottomarino e cercare di arrivare al tesoro, con l’ausilio delle frecce, evitando gli ostacoli. Alla fine I bambini rielaboreranno l’attività svolta, riproducendo il percorso del sottomarino su una scheda predisposta. L’ultimo giorno saranno invitati a partecipare anche i genitori, che si cimenteranno a turno nelle stesse attività.

Brindisi OpenStreetMap

Fri, Nov 15, 2019 9:30 AM

Laboratorio a cura di Francesco “Piersoft” Paolicelli. È un progetto che punta a creare e rendere disponibili dati cartografici, liberi e gratuiti a chiunque ne abbia bisogno. Il progetto è stato lanciato perché la gran parte delle mappe normalmente si pensano libere, hanno, in realtà restrizioni legali o tecniche, impedendo quindi alle persone il loro uso per scopi produttivi, creativi. Gli Open Data sono uno strumento di inclusione ma anche di attrazione per il turismo e la gestione del territorio. “Mappare” una città ha tra i suoi obiettivi quello di fare di Open Street Map il contenitore in cui riversare il “sapere collettivo georiferito” in modo che le informazioni siano libere e riutilizzabili da tutti. OpenStreetMap è la mappa più ricca e completa del mondo, creata ed editata tutti i giorni da migliaia di volontari sparsi per il globo e i cui contenuti possono essere liberamente diffusi e riutilizzati. Lo scopo è quello sensibilizzare la nascita di un laboratorio per creare mappe con OpenStreetMap. Si mostrerà ai partecipanti come muovere i primi passi per dare il proprio contributo. L'attenzione sarà successivamente dedicata alla mappatura delle aree proposte tramite un'opportuna applicazione web. Nel dettaglio, le azioni di mapping richiederanno il rilievo di elementi cartografici quali strade, edifici e punti d’attrazione a partire dalle immagini satellitari già disponibili nelle aree indicate.