Corso di formazione su coding e elettronica

From Friday, October 12, 2018 3:00 PM
to Saturday, October 13, 2018 1:00 PM

FabLab Western Sicily

Other

Complesso Monumentale di San Pietro, Via Ludovico Anselmi Correale, Marsala, TP, Italia

I giorni 12 e 13 Ottobre FabLab WS organizza due corsi di formazione per studenti ed insegnanti. Sono benvenuti tutti gli studenti che volessero fare scuola-lavoro con il FabLab e le ore saranno considerate come ore di formazione. I corsi saranno tenuti da Francesco Passantino, che e' un esperto informatico che da tanti anni si occupa filantropicamente di educazione digitale. Tra le altre cose, Francesco ha fondato il primo Google Developer Group in Sicilia, ha organizzato e facilitato vari startup weekends e collabora con CoderDojo. Nelle stesse giornate del 12 e 13, si terranno anche due incontri paralleli con la fantastica Serena Tudisco su social media e su donne e tecnologia (che troverete presto sulla nostra pagina).

    Secondary school Other (see description)
    Basic programming concepts Hardware Other Playful coding activities Game design Motivation and awareness raising

Nearby upcoming activities:

Alla ricerca dei colori perduti
Tue, Dec 14, 2021 10:00 AM

Dopo un violento acquazzone, sopra la scuola  non  appare il tanto aspettato arcobaleno. I bambini si organizzano per cercare di ritrovare tutti colori ncessari per ricreare un bellissimo arcobaleno . Per portare a termine la loro missione,  avranno bisogno di un robottino che li aiuterà a raccogliere i colori necessari  evitando i vari ostacoli che potrebbero incontrare lungo il loro cammino .

 

Il sistema di numerazione binario
Thu, Nov 4, 2021 3:00 PM

A partire dalla scrittura polinomiale dei numeri nel sistema di numerazione decimale, passeremo alla scrittura polinomiale in base 2 e viceversa. Vedremo il collegamento con il codice ASCII. L'attività verrà introdotta prendendo spunto dal video "Pixel art esadecimale "(https://youtu.be/kMKW2Bv1oBw)

L'evento è rivolto agli alunni di una classe di terza media.

GIOCHIAMO INSIEME
Tue, Nov 16, 2021 12:00 AM

Il gioco è dedicato ad una quarta di scuola primaria e si svolge in classe e nel giardino della scuola.

Successivamente ho preparato una serie di schede su carta che riproducessero fedelmente l’area gioco quadrettata del cortile di scuola compreso lo scivolo. Ho assegnato ad ogni scheda un obiettivo di difficoltà crescente sul tipo di quelli definiti dai puzzle della Contadina di Code, ho definito i comandi disponibili ed ho riservato una parte della pagina alle linee numerate per la scrittura del codice…

Successivamente ho assegnato ad ogni bambina/o una scheda e li ho invitati a scrivere individualmente il codice necessario. In un secondo momento, i bambini si sono ritrovati in gruppo, nell’ambito della propria squadra, per unire i propri sforzi, per discutere ed individuare (o per realizzare ex novo) il codice più efficace, quello cioè che raggiunge l’obiettivo con il minor numero possibile di comandi.

Sono rimasta piuttosto sorpresa nel constatare, in una classe poco abituata al lavoro di gruppo, l’assenza assoluta di conflitti e polemiche personali e l’estrema velocità con cui i bambini, all’unanimità, riuscivano effettivamente ad individuare il codice “migliore”.

Quando i bambini mi hanno consegnato le quattro schede di squadra, si andava immediatamente in cortile a provare la correttezza e la lunghezza del codice.

A turno un bambino faceva il robot, altri si accontentavano del ruolo di segnaposto dei depositi o dell’arrivo.

Gli obiettivi delle schede più semplici sono stati raggiunti da tutte quattro le squadre, poi, con il crescere delle difficoltà, gli errori sono ovviamente aumentati, ma hanno anche dato l’occasione ad un ripensamento collettivo in aula, di fronte alla scheda proiettata sulla LIM.

Attualmente l’ultima scheda, il cui codice più efficace richiede l’annidamento di un comando Ripeti(n) dentro un altro, non è ancora stata risolta del tutto, ma l’anno scolastico è ancora in corso…

Il gioco è dedicato ad una quarta di scuola primaria e si svolge in classe e nel giardino della scuola.

Successivamente ho preparato una serie di schede su carta che riproducessero fedelmente l’area gioco quadrettata del cortile di scuola compreso lo scivolo. Ho assegnato ad ogni scheda un obiettivo di difficoltà crescente sul tipo di quelli definiti dai puzzle della Contadina di Code, ho definito i comandi disponibili ed ho riservato una parte della pagina alle linee numerate per la scrittura del codice…

Successivamente ho assegnato ad ogni bambina/o una scheda e li ho invitati a scrivere individualmente il codice necessario. In un secondo momento, i bambini si sono ritrovati in gruppo, nell’ambito della propria squadra, per unire i propri sforzi, per discutere ed individuare (o per realizzare ex novo) il codice più efficace, quello cioè che raggiunge l’obiettivo con il minor numero possibile di comandi.

Sono rimasta piuttosto sorpresa nel constatare, in una classe poco abituata al lavoro di gruppo, l’assenza assoluta di conflitti e polemiche personali e l’estrema velocità con cui i bambini, all’unanimità, riuscivano effettivamente ad individuare il codice “migliore”.

Quando i bambini mi hanno consegnato le quattro schede di squadra, si andava immediatamente in cortile a provare la correttezza e la lunghezza del codice.

A turno un bambino faceva il robot, altri si accontentavano del ruolo di segnaposto dei depositi o dell’arrivo.

Gli obiettivi delle schede più semplici sono stati raggiunti da tutte quattro le squadre, poi, con il crescere delle difficoltà, gli errori sono ovviamente aumentati, ma hanno anche dato l’occasione ad un ripensamento collettivo in aula, di fronte alla scheda proiettata sulla LIM.

Attualmente l’ultima scheda, il cui codice più efficace richiede l’annidamento di un comando Ripeti(n) dentro un altro, non è ancora stata risolta del tutto, ma l’anno scolastico è ancora in corso…